English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
Quiero esto en mi Blog!

mercoledì 26 gennaio 2022

Impara con me




Ed ecco che ha inizio un nuovo gioco

da fare insieme e a poco a poco;

fai un passo avanti e uno indietro

scandisci le lettere dell'alfabeto.




A come aurora, asino e ascella,

B come bacio, borraccia e bella.


C come casa, chiesa e cartone,

D come daino, dattero e drone.

                                     

E di elefante, erpice ed etto,

F di foglia, di fiore e filetto.

G come gatto, di giostra e di gola,

H che è muta ma il suono consola.



I come istrice, isola e Ivana,

L di luna, di letto e di lana.

M di Monte, di mare e di mamma,

N di nome, di noce e di nanna.

O di orologio, di orso e di ortaggio,

P come pane, come pera e passeggio.

Q come quiz, come quadro o come quello,

R di ruota, di ramo e ruscello.

S di sale, di sole e serpente

                     

T come topo, di tetto e talmente.



U come ugola, come uva o utopia,

V come vita, vitello o va via.

            

E per finire arriviamo alla meta

con la Z di zona, di zero e di zeta. 




Immagini CleanPng




lunedì 17 gennaio 2022

La filastrocca dei saluti

 




Ti incontro al mattino

e ti dico “buongiorno”

andando a scuola

andata e ritorno,

ma se voglio abbreviare

un po’ e lì per lì

con un sorriso ti dico” buondì”.

Se più tardi t’incontro

anche a passeggio

inizio col dirti “buon pomeriggio”

e non si tratta solo di usanza



finché c’è il sole e luce abbastanza.


Se il cielo è sereno o se c’è la bufera

quando scende il crepuscolo

 dirò “buonasera”

e quando il buio la luce inghiotte

concludo i saluti con la “buonanotte!”

 

          

domenica 2 gennaio 2022

La mia befana


 

Ditemi perché da tutti la befana

vien descritta brutta e molto anziana,

sempre mal vestita, col capello crespo

e con voce rauca come fosse un rospo.


Chi l’ha mai detto e dove sta scritto

che è vecchia davvero e brutta di diritto?

E c’è qualcuno che ancora mi spiega

perché appare arcigna come fosse una strega?




Stanotte ho fatto un sogno e la mia befana

non era bitorzoluta né tantomeno strana

volava sì veloce per tutta l’Europa

e con grazia cavalcava la magica scopa. 




Non era grottesca e nemmeno svitata

ma giovane, gentile e bella come una fata

girava per le case con tanti dolci e doni

da metter nelle calzette dei fanciulli buoni.


       



Filastrocca pubblicata sul sito Scrivere

Immagini Pinterest e CleanPng

La leggenda del Pettirosso

                                                                                                                                Tanto, tan...