English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
Quiero esto en mi Blog!

domenica 15 novembre 2020

La leggenda delle sette farfalle







 

Tanto, tanto tempo fa, in una radura verde e rigogliosa, nei cui pressi scorreva il fiume Oniroco, vivevano felici sette belle farfalle.

Queste meravigliose creature alate erano chiamate farfalle ballerine, perché passavano la maggior parte del tempo a danzare sui petali dei fiori, prima di aspirane i profumi e spargerne il polline qua e là.

Le ali delle sette farfalle, ognuna di un colore diverso, erano arancioni, blu, rosse, verdi, gialle, violetto e indaco.

                                     

Accadde che un giorno, mentre danzavano allegramente su un prato, la farfalla con le ali gialle, inciampando in un ramo aguzzo, si ferì gravemente e iniziò a stare tanto male da preoccupare seriamente le compagne.

La poverina soffriva molto e le altre, non sapendo come aiutarla, si disperavano nel timore di vederla morire.

Quando ormai tutto sembrava perduto, all'improvviso nella radura si levò una voce stentorea, che spaventò tanto le farfalline, da indurle a stringersi le une alle altre.

“Cosa sareste disposte a fare per salvare la vostra amica?” domandò l’invisibile sconosciuto.                                   

Le farfalline, seppure impaurite, si consultarono con un'occhiata e poi, risposero decise: “Tutto! Basta non vederla più soffrire e che torni a essere bella e vispa come prima.”

                                         


Vi fu un attimo di silenzio, poi la voce domandò ancora: “Davvero sareste disposte a fare qualsiasi sacrificio vi verrebbe richiesto?”

“Sì! Siamo sicure!” risposero ancora le farfalle all'unisono.

In quel momento il cielo divenne scuro e un lampo attraversò la radura seguito da un tuono rimbombante.

La radura, il fiume e le farfalle svanirono in un globo di luce accecante.

Poco dopo, il tempo si rasserenò e il sole tornò a illuminare il mondo.                                            

                                       

Le creature che vivevano con le farfalle in quel luogo magico, guardando il cielo si accorsero dell'apparizione di un nuovo, strabiliante fenomeno, che lasciò tutti quanti a bocca aperta per lo stupore. 

Nel cielo si protendeva un arco meraviglioso dai sette colori iridescenti e un po’ tremolanti, come se danzassero.

Un arcobaleno dagli  stessi colori delle farfalle ballerine.


                                  



Leggenda trovata sul web ed elaborata fantasiosamente dall'autrice del blog

Immagini GiFanimate.com

GlitterGraphics.com



13 commenti:

  1. Una deliziosa laggenda, che coinvolge il volo di meravigliose creature della natura..
    Buona domenica e un abbraccio, Vivì,silvia

    RispondiElimina
  2. Una leggenda molto carina da leggere insieme ai piccoli di casa in queste giornate in cui si è costretti a stare rinchiusi. Un ringraziamento particolare a questa autrice che con il suo blog riesce a rendere meno pesante il tempo da trascorrere in casa per i più piccoli e i genitori.

    RispondiElimina
  3. Brava Vivì che allieti le giornate dei bambini,genitori e nonni che ascoltano queste bellissime leggende.

    RispondiElimina
  4. Olá, querida amiga Vivi!
    Vi borboletas há quinze dias e me encantou. Cada vez mais raras.
    Post bem colorido.
    Tenha uma nova semana abençoada!
    Bjm carinhoso e fraterno

    RispondiElimina
  5. Bellissima questa leggenda di arcobaleni e farfalle !!! Grazie perchè, con i tuoi scritti , alleggerisci i miei giorni di lockdown. Buona domenica.

    RispondiElimina
  6. Molto bella questa storia che ci richiama alla mente gesti di bontà e gratuità. Grazie Vivì.
    sinforosa

    RispondiElimina
  7. Un incantevole racconto che apre un palcoscenico sulla vita di queste sette farfalle, finché se ne ferì una e tutte le altre erano in apprenzione per la farfalla gialla. Per fortuna apparve in cielo un arcobaleno con i colori dell'iride e la farfalla gialla riuscì a guarire per la gioia di tutte quante.Una poesia racconto deliziosa che ho molto apprezzato, come tutte le tue, d'altronde. COmplimenti Vivì. Un grande abbraccio, Grazia!

    RispondiElimina
  8. Complimenti, proprio una bella favola, un po' di luce in questo periodo buio. Speriamo torni presto l'arcobaleno anche per noi.
    Serena giornata, e buona settimana, Stefania

    RispondiElimina
  9. I colori e il profumo di questa bellissima favola,invitano all'ottimismo,in questo periodo così pesante e triste.Grazie x questo dono .Sei veramente preziosa x chi ti legge.Ciao.Lu.

    RispondiElimina

Marilù e il regno delle nuvole

  Marilù, detta anche Nuvolella, era una ragazzina magica molto, molto carina, ma anche molto buffa, come del resto lo erano tutti gli abita...