Benvenuti

Ciao! Mi segui?

Ciao!  Mi segui?
English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
Quiero esto en mi Blog!

sabato 17 ottobre 2020

Arriva il dottore

 


 



Ti cola il nasino e hai mal di gola,

mamma ti cura e poi ti consola,

ma se sale la febbre e senti dolore,

non basta mamma e occorre il dottore.

 

Abbastanza tranquillo stai disteso nel letto

e lo stetoscopio lui ti appoggia sul petto

e poi sulla schiena e gelato com’è,

ti suggerisce di scandir trentatré.

 

Ti duole il pancino e non vuoi che lo tocchi,

 ti scruta la lingua e poi anche gli occhi

e se infine consiglia di far 'na puntura,

tu inizi a tremare dalla paura!

 

Non piangere, dai, l’ago è indolore

e la medicina per guarire ci vuole,

tu chiudi gli occhi, dai retta a me

e tutto è finito al un, due e tre!


                                            



Filastrocca pubblicata sul sito Scrivere

Immagini gifanimate.com

 

9 commenti:

  1. Non manca niente. Anche la puntura sul culetto.

    RispondiElimina
  2. Ma che bella. Mi ricorda quando ero bambina, avrò avuto quattro anni, il dottore doveva farmi una puntura, il tempo che si assentasse un attimo per andarsi a lavare le mani, che al suo ritorno nè mamma, nè il dottore mi trovavano più...dopo lunghe ricerche mi scovarono senza nemmeno respirare per farmi sentire sotto il lettone di mamma. Un abbraccio Valeria

    RispondiElimina
  3. Sono contenta che ti sia piaciuta e che abbia suscitato in te ricordi ed emozioni. Il mio fine è sempre quello di divertire e quando mi riesce ne sono felice. Ciao Valeria...un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Molto bella e rassicurante, da far imparare assolutamente. Buon sabato e complimenti, come sempre.
    sinforosa

    RispondiElimina
  5. Purtroppo tutti i bimbi hanno paura del dottore, più che altro perché hanno paura della puntura. Ma il dottore con delicatezza, riesce a visitare il bimbo scacciando la paura. Una filastrocca che è un piacere leggere per l'armonia del suo contesto. Complimenti Vivì ed un affettuoso saluto da Grazia!

    RispondiElimina
  6. In questa deliziosa lirica,dedicata a tutti quei fanciulli che temono l'intervento del dottore, vi sono consigli e parole tranquillizzanti per rendere serena la visita.
    Poesia piaciutissima, buona domenica cara Vivì,silvia

    RispondiElimina
  7. Molto bella !! Anch'io ho il ricordo dello stetoscopio freddo sul petto !!! Mia mamma mi comprava un libretto di fiabe, ogni volta che uscivo dal dottore ed ero stata brava. Buona domenica .

    RispondiElimina
  8. Anch'io da piccola avevo paura delle punture!Bellissima filastrocca!Buona domenica.

    RispondiElimina

Arriva il dottore

    Ti cola il nasino e hai mal di gola, mamma ti cura e poi ti consola, ma se sale la febbre e senti dolore, non basta mamma e oc...