English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
Quiero esto en mi Blog!

sabato 16 gennaio 2021

La leggenda delle lucciole





Tanto, tanto tempo fa le lucciole erano insetti che non emanavano luce e quando scendeva l'oscurità, si ritiravano nei loro nidi per riposare.

Accadde che una sera, una lucciola che non riusciva a prendere sonno, avvertì nel silenzio un urlo e subito dopo una richiesta di aiuto.

La lucciola si affacciò dal nido e, constatato che all'esterno la luna piena illuminava i dintorni, andò alla ricerca della creatura bisognosa di aiuto.

Guidata dalle urla disperate, all'improvviso s'imbatté in una libellula ferita alle ali e per questo impossibilitata a volare.

La lucciola non esitò un istante, si caricò sul dorso la libellula ferita e riprese il volo. Ma, proprio in quel momento, grosse nuvole scure coprirono la luna e, la lucciola, con il suo carico delicato, si ritrovò immersa nell'oscurità totale.

Il piccolo insetto iniziò a tremare dalla paura e non riuscendo più a vedere e a orientarsi, fu costretto a fermarsi.

A un certo punto, dallo stagno vicino iniziò a sentire anche degli strani rumori provenienti dall'acqua del pantano che gorgogliava, smossa da qualche animaletto e subito dopo si espanse anche un forte gracidio. Di sicuro quello stagno doveva essere colmo di rane e per il timore di diventare un bocconcino insieme alla sua amica libellula, la lucciola si avventurò alla cieca nel bosco.                               

Per alcuni minuti vagò a caso, ma ormai aveva perso l'orientamento e, a un certo punto, le sembrò anche che, il fracasso proveniente dallo stagno, invece di diminuire aumentasse sempre di più. Allora intuì che nel buio stava girando in tondo e senza mai allontanarsi dal pericolo.

L'oscurità incombeva tutto intorno e inoltre la fatica iniziava a farsi sentire.

Per fortuna, il vento si portò via le nubi e la luna riapparve in tutto il suo splendore, così che la lucciola poté riprendere il volo e allontanarsi velocemente.

L'astro notturno, dall'alto, sebbene intralciata dalle nuvole, aveva sempre sbirciato in basso ed era riuscita a seguire con attenzione la vicenda. La luna era rimasta talmente stupita e ammirata dal coraggio e dall’altruismo dimostrato dalla lucciola, che volle premiarla, donandole un po' della sua luce.

                                


Fu così che la piccola, coraggiosa lucciola, poté ritrovare la via giusta per riportare la libellula al sicuro e poi fare ritorno al nido.

Da quella volta e grazie al magico dono ricevuto, le lucciole passano le sere d'estate svolazzando sui prati e lampeggiando tutta la loro felicità in cerca dell'amore e delle loro compagne.  


Leggenda di autore sconosciuto rielaborata dall'autrice del blog                         

Immagini 123rf



11 commenti:

  1. Pensavo che la lucciola avesse fatto la fine dei dinosauri: l'estinzione.
    Diventi sempre più brava.

    RispondiElimina
  2. Quindi prima... non dovevano chiamarsi nemmeno lucciole, a voler essere pignoli XD
    Non avevo mai sentito questa leggenda... Adoro le lucciole, per me sono uno spettacolo unico di inizio estate^^

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Bravissima Vivì.Le lucciole stanno scomparendo,sono anni che non le vedo!Buona serata.

    RispondiElimina
  4. Una leggenda a lieto fine, molto avvincente nella sua variegata trama.
    Buona domenica, carissima Vivì e un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
  5. Прелестно! Счастливый конец! Хорошего воскресенья!

    RispondiElimina
  6. Molto carina. Le lucciole sono insetti affascinanti. Complimenti Vivì.

    RispondiElimina
  7. Molto bella !!! Le lucciole, purtroppo, sono una rarità. Prima , di sera, ne vedevo diverse nel mio giardino, ora raramente ne vedo una. Buona domenica.

    RispondiElimina
  8. Sempre la luna a influire sulla vita terrestre.Spero che i nostri fuigli,i nipoti,ipronipoti ecc,ecc,non faranno la fine delle lucciole(quasi estinte!).Leggerti è sempre un piacere immenso.Molto carina questa leggenda.Ciao.Lu.

    RispondiElimina
  9. Mi piacciono le tue favole e se hanno il lieto fine anche di più.
    Complimenti.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  10. Incantevole leggenda che ci fa conoscere come mai le lucciole nelle sere d'estate brillano in mezzo alla natura. Un grazie alla magnanimitò della luna che ha voluto premiarla. Una lirica armoniosa che ho molto apprezzato Vivì. Un affetuoso salto da Grazia.

    RispondiElimina

Stella stellina

                                                                      Stella, stellina che brilli lassù, la tua luce risplende sulla te...