English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
Quiero esto en mi Blog!

venerdì 17 aprile 2020

La filastrocca dei colori




Non occorre essere dei pittori
per conoscere la tabella dei colori,
basta guardarsi bene intorno
quando sorge il sole e si fa giorno:


azzurro come il cielo quando è sereno
o grigio quando è cupo e lo è un po’ meno;
verde come il mare più profondo
o il turchese intorno a un’isola del mondo;

giallo come il limone o come il sole,
arancio come quell'alto girasole;
rosso come un papavero o una rosa,
o marrone come il tetto di una casa;

blu come può esserlo l’inchiostro,
nero come i capelli del maestro;
bianco come la vela che va nel vento
o il rosa di un’alba o di un tramonto.


Che tu guardi un monte, un lago o un mare,
quei colori non potrai altro che ammirare
e se dipingerli non puoi farne a meno,
sceglili nella natura o meglio in un arcobaleno.


                                                 
         Vivì Coppola

Filastrocca di Vivì già pubblicata sul web

<Fumetto vettore creata da ddraw - it.freepik.com</a>

4 commenti:

  1. Un'allegra, e variopinta sciarada di colori, in questa deliziosa poesia, intinta in raggianti
    sfumature della natura...
    Buon venerdì e un forte abbraccio, poetessa,silvia

    RispondiElimina
  2. Sempre incantevole e solare il tuo verseggiare armonioso ed elegante dedicato ai bimbi, in questa filastrocca che, si legge con grande piacere e, dona ai bimbi la conoscenza dei colori che ci regala la natura. Bravissima poetessa, complimenti! Un affettuoso saluto da Grazia.

    RispondiElimina
  3. Eccomi qui a visitare il tuo blog, come promesso.
    Ho letto questa filastrocca a mio figlio che ha quattro anni e l'ha molto apprezzata. Ha voluto che gliela leggessi altre due volte.
    Sarà un piacere seguirti, sia per me che per lui. 😉
    Buona domenica.

    RispondiElimina

La dolce notte

  Nel cielo s’invola l’arcigna Befana e il vento allarga la gonna a campana; fila spedita da monte a valle trasporta un sacco sull’esi...