English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
Quiero esto en mi Blog!

domenica 3 maggio 2020

Divien menestrello





Magico intreccio di fate e di arcani,
soavi donzelle e gran cortigiani,
astute le trame sempre più losche,
ma è un cavaliere a sbaragliare le tresche.


Nobili i sproni in quel cuor da leone,
giustizia e pace senza servi o padrone
e se qualcuno lo sfida in una giostra
un velo di dama al braccio mostra.


Lucente armatura e cimiero al vento
cavalca  fedele al giuramento,
con lancia in resta è l’affondo suo fiero,
senza alcuna pietà contro il masnadiero.

Mistiche nebbie e putrescenti pantani,
tra boschi in incanto e borghi malsani,
irsuta è la testa che emerge da un lago
eruttano fiamme le froge di un drago.

Nell’armatura sta rigido il busto,
nell’aria sibila un mazzafrusto
ma se una dama leggiadra attende al castello
l’audace guerriero divien menestrello.
       
                 









Filastrocca pubblicata sul sito Scrivere

5 commenti:

  1. Il menestrello era colui che decantava le gesta dei cavalieri, la soavità delle dame e la vita nel Medioevo-Rinascimento delle corti dell'epoca. Era il poeta di quei tempi lontani. Ed ecco le storie in versi e tra le rime narrate dalla poetessa sono proprio quelle. Una poesia incantevole che attrae alla lettura. Un caro saluto Vivi, Grazia.

    RispondiElimina
  2. Una deliziosa, e originale lirica, intinta in preziose immagini della fantasia.
    Poesia piaciutissima, un forte abbraccio, poetessa,silvia

    RispondiElimina
  3. Son tutti belli questi tuoi componimenti.
    Complimenti di cuore Vivì.

    RispondiElimina
  4. C'era una volta... divertimento e avventura e cosi, tra leggenda e realta, si intrecciava l'eccitante storia dell'umanita. Castelli, fate, principesse, draghi, cavalieri, spadaccini, falconieri, fantasmi e tutta la magia del mondo, solo qui nel blog di Vivi! abbraccio desde Buenos Aires

    RispondiElimina
  5. Eh, cosa fa l'amore...
    Abbraccio.

    RispondiElimina

La dolce notte

  Nel cielo s’invola l’arcigna Befana e il vento allarga la gonna a campana; fila spedita da monte a valle trasporta un sacco sull’esi...