English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
Quiero esto en mi Blog!

lunedì 2 marzo 2020

La filastrocca del mare




              La filastrocca che viene dal mare
             a molti bimbi vorrei insegnare
     nell'acqua nasce e  narra  dei pesci
vieni a scoprire un mondo al rovescio.


Nuota il delfino giocherellone,
             poi fa l’inchino con  capriole,
il pesce palla gonfio e rotondo
             rimane a galla non tocca il fondo.

La tartaruga col carapace
scuote le pinne finché le piace
e il gamberetto è un po’  scontroso
diventa rosso andando a ritroso.


E il grande polpo che non ha  colpe
attacca  ventose a tutto quello che palpa,
il pesce pagliaccio al quale non piaccio
mi gira intorno e mi fa le boccacce.


Il cavalluccio detto ippocampo
            dondola sempre scandendo il tempo
e quella manta che muove elegante
       pare che danzi nera e gigante.


Il pesce gatto non miagola affatto
sfugge alla rete e forse anche al sacco
la stella marina che rimane sul fondo
              gira e rigira e non illumina il mondo.

C’è anche il corallo
ch'è rosso vermiglio
e pure un il mollusco
nella conchiglia
e la medusa ch'è trasparente
galleggia danzando nella corrente.



La filastrocca che viene dal mare
se tu l’impari  potrai cantare.
Ma se conosci tanti altri pesci
fammi sapere e le strofe arricchisci.











Filastrocca di Vivì Coppola già pubblicata su "Le favole e le filastrocche di Gigagiò" Scrivere edizioni


1 commento:

  1. Una bellissima fantasia poetica, di animali marini, per rallegrare, nel sole, tantissimi bimbi.
    Poesia piaciutissima, un abbraccio cara Vivì, silvia

    RispondiElimina

La leggenda del Pettirosso

                                                                                                                                Tanto, tan...