English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
Quiero esto en mi Blog!

sabato 21 marzo 2020

Filastrocca dei mestieri






Lavora con l’acqua, il fuoco e un martello,
sull'incudine batte sprizzando scintille,
 riccioli o lame ma anche cancelli
 batte forte quel fabbro nel forgiare metalli. 

Odora di pece e non certo di vino
l’alacre e paziente, signor ciabattino,
con polso lustra e ricuce la pelle
 tacchi ripara con chiodi e martello.

Borbotta il motore del peschereccio
quando ancora di notte soffia  il libeccio,
con palamiti e reti e luce delle lampare
il pescatore al largo si reca a pescare.

Un funambolo va in equilibrio sui tetti,
col vento o col gelo e con i denti stretti,
di fumo e fuliggine è colmo il camino
coraggioso lavora lo spazzacamino.


Sulle ali del vento ascende al cielo ameno,
il pilota sorvola un arcobaleno
acciuffa le nuvole e ammira le stelle
va incontro alla luna e alle sue damigelle. 

Se sorge il sole appena è mattino
presto si desta il contadino,
con passo solerte e zappa in spalla
                      vanga e rigira la brulla zolla.

Quando in aria si espande l’odore del pane
vien l’acquolina anche a chi non ha fame,
 impasta e lavora il fornaio un panino,
focacce che levitano per far uno spuntino.

Un grande sbuffo emette dal suo torace
mentre avvampa la fiamma nella fornace
allunga e modella e ruota avanti e indietro
soffiando nel tubo ecco il fragile vetro.

Intreccia vimini creando cestini
per la tua frutta o per i funghi porcini,
ma quanta pazienza ha quell'artigiano,
con i giunchi o il rattan ha veloce la mano.


Che sia netturbino, cuoco o ingegnere
a rendere onore è ogni mestiere,
ma se vuoi diventare un esimio dottore
lo studio va fatto con grande rigore.





Vivì Coppola 




tutti i diritti sono riservati  legge 633/1941

2 commenti:

  1. C'è tanto da imparare in questa deliziosa filastrocca, dei mestieri più comuni.
    Poesia piaciutissima.
    Buon pomeriggio, mia cara,silvia

    RispondiElimina
  2. I mestieri elencati con estrema grazia che i bimbi possono imparare attraverso queste incantevoli rime che, tu Vivì, sai sapientemente declinare. Stupenda, complimenti ed un caro saluto,Grazia.

    RispondiElimina

La leggenda del Pettirosso

                                                                                                                                Tanto, tan...