English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
Quiero esto en mi Blog!

domenica 8 marzo 2020

Filastrocca delle quattro stagioni






Scandiscono il tempo le quattro stagioni
sempre alternando e senza eccezioni,
ognuna diversa, guidata dalla natura,
magica sempre in ogni sua sfumatura.
  
Arriva l’autunno e fuma il camino
 ottobre vendemmia e odore di vino,
funghi nel bosco, ma anche castagne
brulle a novembre son le campagne.


Cadon le foglie aleggiando nel vento,
è manto dorato sin sul duro cemento
e se addensa improvviso un temporale
affretta il passo e torna al casolare.


Brividi freddi lungo la schiena
    è giunto l’inverno e il caldo va in quarantena,
         ma intorno espande alone assai celestiale      quando a dicembre si aspetta tutti il Natale.         
               

 Inizia una danza di tremuli fiocchi
sui peri e sui meli e sugli albicocchi,
gennaio e febbraio stendon candida veste
su campi e boschi e sin le verdi foreste.


E dopo stagione gelida e austera
si attende con ansia la primavera,
che giunge con marzo un po’ pazzerello
togli dunque  scarponi e tira fuori l’ombrello.

Inizia aprile con uno scherzetto
ma torna la rondine sotto il tuo tetto
seduce a maggio il profumo di rose,
               fiori d’arancio, bouquet per le spose.                   





Ed ecco che torna il caldo tosto
con giugno, luglio e l’afoso agosto
laghi, campagna, ai monti e al mare   
            serene vacanze per sempre da ricordare.

Si colmano i prati di mille colori
son verdi germogli e profumo di fiori
all'aperto passeggia e ammira i dintorni,
godi del sole, s’allungano i giorni.

       Così che in un anno son dodici i mesi,
               più lunghi o più brevi in alterne fasi,
                    di ognuno ammira le sue specialità
                         tanto pure quest’anno passa in fretta si sa! 



Vivì Coppola 

tutti i diritti sono riservati  legge 633/1941


2 commenti:

  1. Un'allegra, e veritiera filastrocca, in magnifici versi, in cui la natura lascia susseguire gioiosamente i suoi tempi.
    Versi apprezzatissimi; inizia una serena settimana carissima Vivì, silvia

    RispondiElimina
  2. Incantevole filastrocca, armoniosa nella sua stesura, atta ad incantare Grandi e piccini. E' un piacere leggerti Vivì. Un caro saluto, Grazia

    RispondiElimina

La leggenda del Pettirosso

                                                                                                                                Tanto, tan...