English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
Quiero esto en mi Blog!

domenica 29 marzo 2020

Filastrocca del cinghialetto






Sgronch Sgronch è un cinghialetto
che assomiglia a un maialetto
grossa e tonda ha la sua pancia
perché tutto il giorno mangia.


                          Con quel naso un po’ porcino
                        non ha certo un muso carino
                      e col manto irto e marrone                                 
                      non si può definir un Adone.


Pure ispido ha il suo pelo,
adatto sì al caldo e al gelo,
ma ritto tanto fino al codino
proprio come un porcospino.

Sgronch ha pur grassi i cosciotti
pari a quattro barilotti,
l’andatura è a tratti goffa
un po’ stramba e tanto buffa.

Sta nascosto tutto il giorno
e non vuole gente intorno,
rintanato e quatto quatto
attende che cali la notte.



Quando il buio infine s’espande
grufolando cerca ghiande
ma anche funghi e pur castagne
con via vai per le campagne.

Sgronch Sgronch il cinghialetto
or che è l’alba torna a letto,
proprio lì nel folto del bosco
dove ha la tana fatta al fresco.
                                    







Filastrocca pubblicata sul sito Scrivere dal 18/03/2020

3 commenti:

  1. Un cinghialetto simpaticissimo, immerso in deliziose rime...
    Serena sera e un abbraccio, poetessa,silvia

    RispondiElimina
  2. Tenero anche se goffo questo cinghialetto che vive di notte, dormendo di giorno. Una filastrocca armoniosa e musicale nello scorrere dei versi che è un piacere leggere. Complimenti Vivì. Buon inizio di settimana, Grazia.

    RispondiElimina
  3. Una filastrocca che piacerò sicuramente a mio nipote.
    Buona serata.

    RispondiElimina

La leggenda del Pettirosso

                                                                                                                                Tanto, tan...